Cosmotaxi
Cosmotaxi Pari&Dispari (1)  
     
Newsletter
Newsletter Incontri bête-à-bête  
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Un uomo chiamato Gregorio  
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Gianni Carino  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Invia i tuoi commenti sull'intervento di Katia Martinez a bordo dell'enterprise.
I campi contrassegnati da * sono obbligatori.

 
Commenta
 

Come protezione contro l'invio di commenti da parte di spammer è attiva una procedura che prevede l'approvazione del commento.

La pubblicazione avverrà non appena sarà eseguita l'approvazione.

 
Il tuo nome *
 
Sito Web
 
E-mail *
 
desidero iscrivermi alla newsletter di adolgiso.it
 
Commento *
 
Codice sicurezza Ridigita codice sicurezza
 
Tutti i dati inviati non saranno resi pubblici e trattati in ottemperanza
alla legge 675/96 (tutela della privacy).
 

 

commenti

Pensavo di essere sola, m'accorgo, invece, che siamo in parecchi a pensarla allo stesso modo su radio3. Un vero peccato aver cestinato una parte non piccola della cultura radiofonica italiana. Che poi non è soltanto radiofonica. saluti carissimi.

inviato da carla d'ossola
 

Avevo già visitato qualche volta il sito amici di radio tre; dopo quanto ho letto qui, tornerò a farlo più spesso. auricolare

inviato da Auricolare
 

Queste sono denunce culturalmente importanti. Capisco che in Italia c'è anche molto altro che non va (ospedali, scuola, carceri, etc.), ma l'opposizione dovrebbe far sue, in Parlamento e sui suoi organi di stampa, pure le questioni rappresentate in conversazioni come questa che mettono a nudo il degrado culturale che sta conoscendo il nostro Paese. In verità, credo che pure le parti politiche che hanno deciso gli organigrammi Rai d'adesso dovrebbero (perfino nel loro interesse) rimuovere gli uomini che hanno messo a dirigere le aziende pubbliche quando, come èil caso della radio italiana, quei dirigenti ,aldi là della loro collocazione partitica , dimostrano incapacità.

inviato da wanda de bellis
 

Mi sembra troppo severo il giudizio dato da Adolgiso sulle trascorse gestioni di Radio Tre. Anche l’attuale direzione, pur destinata a non essere ricordata nella storia della radiofonia italiana come la più brillante, esce malconcia da questa conversazione più di quanto forse non meriti. Non vi pare? Su di una sola cosa concordo: il Selector. E’ fallito. Dovrebbero onestamente prenderne atto e abolirlo.

inviato da Etneo
 

Caro Etneo, Adolgiso è famoso per le sue provocazioni. Tra le sue "performance" ne ha fatta una perfino a Roma nelle fogne. Doveva restarci.

inviato da GioveTonante
 

Chiarissima e giustamente implacabile la Martinez, con Adolgiso che ha condotto benissimo la conversazione. Forse proprio per queste cause qualcuno s'innervosisce. E' bene dirlo con sincerita, gli attuali dirigenti sono pessimi e forse questo fa risaltare in meglio il passato. I due che parlano se n'intendono di radioe dimostrano d'essere bene informati, c'è ben poco da replicare a quel che affermano. Anche se capisco qualche amarezza (a leggere le cose che dice Adolgiso) poiché anch'io soffro a sentire gli errori commessi in passato. Martinez è anche lei tagliente. Spero che continui così. A proposito complimenti per il sito amici di radio tre, non lo avevo mai visto prima d'ora. Saluti a tutti.

inviato da Giuliano Barilli
 

Ho letto questaa intervista dopo aver visto la segnalazione contenuta nella recensione al libro di Fabbri L'ultimo tabu. Questo si chiama parlar chiaro! Sono anch'io deluso da Radio3. Metterò questo sito tra i miei "preferiti".

inviato da mariano d'alatri
 

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Spacenews
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail
Nybramedia