Cosmotaxi
Cosmotaxi L'occhiale indiscreto  
     
Newsletter
Newsletter

Colmi, lazzi, scherzi, inezie

 
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Errata corrige  
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Roberto Pugliese  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Invia i tuoi commenti sull'intervento di Renato Barilli a bordo dell'enterprise.
I campi contrassegnati da * sono obbligatori.

 
Commenta
 

Come protezione contro l'invio di commenti da parte di spammer è attiva una procedura che prevede l'approvazione del commento.

La pubblicazione avverrà non appena sarà eseguita l'approvazione.

 
Il tuo nome *
 
Sito Web
 
E-mail *
 
desidero iscrivermi alla newsletter di adolgiso.it
 
Commento *
 
Codice sicurezza Ridigita codice sicurezza
 
Tutti i dati inviati non saranno resi pubblici e trattati in ottemperanza
alla legge 675/96 (tutela della privacy).
 

 

commenti

Qualcuno scrive del fruitore dell'opera d'arte non sinestesica defininendolo verduroide. Verduroidi (lessi, data la stagione) siamo noi studenti che ci troviamo a essere passivamente bombardati da una visione barilliana dell'arte, incastrati in un esercizio di riduzione della realtà nelle scomode categorie concettuali di scontri dialettici senza vie d'uscita: presentare-rappresentare, medium caldo-medium freddo, elettromorfismo-meccanomorfismo. La missione dello studente è far rientrare tutto in questi minuscoli cassetti a costo di comprimere idee troppo grandi e dilatarne altre, piccole e insulse. Non so a chi potrebbe servire questo esercizio. Non ad un giovane che deve imparare a riconoscere i paradigmi del mondo, fortunatamente un po' più complessi di così. Data la sconfinata cultura del professore penso che andrebbe invitato a condividere non solo le conclusioni che ha tratto dalla conoscenza del mondo ma anche qualcosa di più sul come ha raggiunto queste conclusioni (oltre ai collegamenti con le ormai bibliche teorie di Mc Luhan). Inoltre il panorama degli insegnanti di storia dell'arte contemporanea a Bologna si appiattisce in modo piuttosto inchinino sotto il peso delle teorie barilliane, quasi che qualsiasi altro approccio allo studio di tali argomenti non avesse lo spazio per crescere. Forse conoscere altri punti di vista (considerati evidentemente tabù) ci aiuterebbe a capire e apprezzare meglio anche le opinioni del professor Barilli. grazie

inviato da verduroide
 

Renato Barilli mi ha colpito fin dalla lettura al liceo del suo libro Arte Contemporanea, la sua visione dell'arte o più in generale d ella cultura èaffascinante , originale e di una logica stringente. Ho deciso di studiare a Bologna per questo . IL suo testo è diventato il mio preferito e trovare questa intervista mi ha fatto molto piacere.

inviato da roberta
 

Renato Barilli mi ha colpito fin dalla lettura al liceo del suo libro Arte Contemporanea, la sua visione dell'arte o più in generale d ella cultura èaffascinante , originale e di una logica stringente. Per me è stato illuminante . Ho deciso di studiare a Bologna per questo . IL suo testo è diventato il mio preferito e trovare questa intervista mi ha fatto molto piacere.

inviato da roberta
 

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Newsletter
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail