Scarica l'e-book gratuitamante

Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
 


Scarica gratuitamente Adobe Acrobat Reader

 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Sapori della mente  
     
Newsletter
Newsletter

Manine, manone, manette

 
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Errata corrige  
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Roberto Pugliese  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Manine, manone, manette

 

Questa sezione del sito Nybramedia fino al mese di  giugno ’19 ospitava ogni mese miei commenti sull’attualità artistica, sociale, politica. Da ottobre di quest’anno 2019 cambia il suo formato.
Riporterò, infatti, frasi tratte dalla letteratura e dal giornalismo, battute cinematografiche e teatrali, scritte sui muri o su volantini oppure trovate sul web
Cose cui talvolta mi hanno fatto pensare gli avvenimenti del mese, oppure mi sono venute alla mente da ricordi lontani.
Tutti gli scritti, però, saranno ispirati alla dea chiamata Brevità.
Se qualche rara eccezione ci sarà riportando parole mie, sempre alla legge di quella dea si atterrà.
Perché questo cambio di rotta rispetto alle passate edizioni che vanno avanti dal febbraio 2000?
Sono in tanti a scrivere e commentare i fatti correnti.
Aggiungere anche mie parole? Sono proprio necessarie? Non credo.
È stato detto che la carta è stanca. Ma anche altri supporti.
Non voglio, almeno qui, aggiungere nuovi sfinimenti a quella tombale spossatezza.

 

 

 

- In Italia i morti sui luoghi di lavoro dal primo gennaio al 31 ottobre di quest'anno sono 606.
Cifra riportate dall'Osservatorio Indipendente Caduti sul Lavoro di Bologna.

 

 

-  Un mantra del momento: “Non è con le manette che si vince l’evasione fiscale, così come la corruzione”.
Fosse vero, saremmo a cavallo. Secondo un report  del Consiglio d’Europa del 2018 i colletti bianchi detenuti in Italia  per reati finanziari e contro la Pubblica Amministrazione sono 363 contro i 1.971 della Spagna, i 2.268 della Francia, i 6.511 della Germania, gli 11.091 della Gran Bretagna. Se il carcere non serve a combattere quei reati, siamo il paese che li combatte meglio. Resta da spiegare però perché abbiamo il record europeo della corruzione e dell’evasione.
Ma queste sono quisquilie.
Da “Il Fatto Quotidiano” del 18 ottobre ‘19

 

- “Sembra quasi che lo scontrino non sia un dovere da parte di chi lo deve emettere, ma una forma di ostilità da parte di chi lo chiede.”
Andrea Zerilli, dal web

 

 

 - L’attrice Rosalia Porcaro, in burka, esprimendosi con un pesante accento napoletano.
 “Qui da voi si sta proprio bene, mica come da noi che ci sta tanta crudeltà. Volete un esempio?
Noi in Afghanistan a chi ruba gli tagliamo una mano. Voi, invece, a chi ruba gli date una mano”.

 

- “Al bocciodromo un colpo apoplettico ha steso il signor André, 75 anni, di Levallois.
Nei paraggi del pallino la sua biglia rotolava ancora, e lui non c’era già più.
Félix Fénéon, (1861 – 1944); da “Romanzi in tre righe”, ispirati a episodi di cronaca, 1906

 

-  Petrolini sollecitò ed ottenne una decorazione dal regime fascista.
All’uscita da Palazzo Venezia, richiesto se ne fosse fiero, rispose “Me ne fregio!”
Nello Ajello, da Repubblica del 18.6.2006

 

 

-  Dai vecchi la vita si ritira prima che muoiano, come le foglie degli alberi d’autunno.
 A uno lascia il sorriso di chi le crede ancora, a un altro il ghigno di chi non le crede più.
Eugenio Baroncelli, da “Il libro delle candele”

 

-  Chi alla Segre non la vota
è assai stronzo e un poco idiota.
Scritta su di un muro di Via Trionfale a Roma.

 

 -  Quando si è nella merda fino al collo non resta che mettersi a cantare.
Samuel Beckett

 

“Amore, desiderio, ambizione, fede: senza tutto questo la vita è molto più semplice”.
Dal film “L’invasione degli ultracorpi”, 1956

 

 

-  Io leggo scrivendo e scrivo leggendo.
Anonimo del XXI secolo

 

 

- “Tyrell m'aveva detto che Rachel era speciale, non aveva data di termine.
Non sapevo quanto saremmo stati insieme. Ma chi è che lo sa?”
Ultima battuta  di “Blade Runner” detta da Harrison Ford con accanto la replicante Sean Young.

 

 - Due parallele s’incontrano all'infinito, quando ormai non gliene fotte più niente.
Marcello Marchesi

 

 

 

Esco e chiudo. Se qualcuno mi cerca sto al bar.

 

   
          

Archivio Newsletter

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Newsletter
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail