Scarica l'e-book gratuitamante

Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
 


Scarica gratuitamente Adobe Acrobat Reader

 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Gli special di Cosmotaxi  
     
Newsletter
Newsletter

Sentine e sentinelle

 
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Sette coccodrilli  
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Laurina Paperina  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Da S. Agata a Santagata

Arterie. L’ispessimento delle arterie, può avere gravi conseguenze fino alla demenza vascolare.
Prossimi, o forse già dentro, a tale patologia devono trovarsi alcuni che nei giorni scorsi hanno suggerito d’intitolare vie – diciamo meglio arterie – a Craxi. Condannato in via definitiva dai Tribunali italiani, morto latitante all’estero, oggi si propone d’intestargli strade, piazze, viali.
Suggerisco, per equità, di provvedere in tal senso anche per altri personaggi.
Pensate che bello passeggiare con amici o dare appuntamento alla morosa in Via Michele Sindona, o in Corso Vito Ciancimino oppure in Largo Salvo Lima.
E si vorrà negare in futuro, sia pure un vicolo, a Stefano Ricucci o un angiporto a Vanna Marchi?

 

 

Curiosità. Da anni sento parlare del Passante di Mestre. Deve essere un tipo degno d’attenzione per suscitare tanto interesse. Chi sarà mai?... Un emulo di Ruskin che indaga sulle pietre di Venezia? Uno scienziato veneto incompreso? Un saccopelista poeta?
Qualcuno di voi mi sa dire come posso fare per incontrarlo?

 

 

Libri proibiti. L’ultima edizione dell'Indice dei libri proibiti (Index librorum prohibitorum) creato nel 1559 dal Sant'Uffizio, ebbe la sua ultima edizione nel 1948. In quel librone nero, tanto per dirne una, non compare il Mein Kampf di Hitler ma è proibita l’intera opera di Thomas Mann, giusto per citare due tedeschi del secolo scorso. Però non mancano, dopo il ’48, successivi consigli per chi vuole leggere senza andare all’inferno. Per procurarseli, basta aderire all’Opus Dei e si può ottenere una “Guida bibliografica” con oltre 65000 schede redatte da un re censore.
Non volete aderire a quell’organizzazione?... Forse una via c’è per ottenere la Guida.
Rivolgersi alla Fondazione Tamaro. La scrittrice Susanna Tamaro la dirige da Zurigo.
Quella Fondazione fa capo alla Limmat Stiftung (creata da Arthur Wiederkehr, il cui nome ricorre negli atti dello scandalo Calvi-Ambrosiano), uno dei bracci finanziari dell’Opus Dei.
Forse la Tamaro qualcosa può fare visti i suoi rapporti con la Limmat.
Non volete rivolgervi neppure alla Tamaro?... beh, allora non so proprio che altro dirvi.

 

 

Moretto. Se n’è andato Pacifico Di Consiglio. Al Ghetto di Roma, per tutti era “Moretto”.
Attivissimo antifascista, evase tre volte dalle celle di Kappler.
Aveva creato l’Associazione per l’incolumità della Comunità ebraica romana che ancora oggi vigila sul Portico d’Ottavia e dintorni per difendersi dalle aggressioni neofasciste o di malintenzionati fanatici musulmani.

Le sue ultime parole sono state: “Fate casino”.

 

 

Radicali. Giustissimo battersi per la scelta di Welby. Scrivendone, parlandone, agendo sui partiti politici affinché echeggiasse in Parlamento la questione, ma farsi fotografare e filmare in ogni servizio tv stazionando come sentinelle accanto a quel corpo straziato, è stata cosa di pessimo gusto.
Pannella e Bonino, neppure ai funerali sono riusciti a tenersi in disparte, pure lì hanno comiziato. Per ulteriormente firmare in onda l’avvenimento. Che tragica gag!

 


Sorprese strane. Sono stati tanti a sorprendersi sul divieto opposto dalla Chiesa ai funerali religiosi di Welby. Perché mai meravigliarsi? Welby con le sue parole e le sue decisioni ha attaccato uno dei principii fondamentali della dottrina cattolica che abbaia affermando che la vita e la persona di chi la abita appartengono a dio che le ha date in prestito (a prezzi usurari, aggiungo io).
Affidarsi alla pietà di quelli lì è come affidare un centro Avis al Conte Dracula.
Benedicono la salma di Pinochet, non certo quella di Welby.

 

 

Zoom. Sono stato per lavoro a Lisbona e giorni fa sfogliavo dei giornali lì comprati.
Sul “Púbblico” (7 – 10 – ’06)  si legge un titolo: Pomada anti-hemorroidal não serve como cosmético. Pare si sia diffusa l’abitudine in alcuni paesi di fare un uso improprio di quel farmaco tanto che ribadisce Siw Eriksson, della Casa Farmaceutica Shering: E’ um medicamento, não um cosmético!
Raccomandazione superflua? Come si può confondere la faccia con un altro sito anatomico?
Sia come sia, giro l’informazione al senatore Guzzanti.

Esco e chiudo. Se qualcuno mi cerca sto al bar.

Archivio Newsletter

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Newsletter
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail