Scarica l'e-book gratuitamante

Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
 


Scarica gratuitamente Adobe Acrobat Reader

 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Fenomeno Ufo (1)  
     
Newsletter
Newsletter

Sentine e sentinelle

 
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Sette coccodrilli  
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Laurina Paperina  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Il punto Gin

 

Abiezioni. Non ci vuole il navigatore satellitare per trovare indirizzi infamanti.
In occasione del decreto legge per l’espulsione d’extracomunitari recidivi o ritenuti pericolosi, forzaitalioti e alleati nazionali hanno avuto la faccia tosta d’indignarsi ritenendo tardivi i provvedimenti e gridando contro l’ammissione della Romania nell’Ue.
Quell’ammissione fu varata dal loro governo e mediata da Fini allora Ministro degli Esteri.
Pur avendo una larga maggioranza, in 5 anni nessun provvedimento contro la criminalità grande e piccola (a parte la criminogena Bossi-Fini). Troppo impegnati a depenalizzare il falso in bilancio, accorciare i tempi delle prescrizioni, abolire le rogatorie all’estero, insultare i giudici.

 

 

Delicatezza. Circa la sensibilità di fronte alla tragedia della signora romana assassinata, mentre questa moriva, nelle stesse ore, il capo dell’attuale opposizione, raccontava barzellette nel corso di uno spettacolo al Bagaglino.

 

 

Inglish. Ho ricevuto una mail che così diceva: Gentile Signore/ra, Io sono un Power Seller.
Ho risposto: Mi dispiace.

 

 

Moralità cristiana. Nel Kansas, il reverendo Fred Phelps da anni a capo di un gruppo che si batte contro l’aborto, i contraccettivi, il divorzio, l’eutanasia, le ricerche sulle staminali, è stato severamente multato perché nel corso del funerale d’un marine ha “ringraziato Iddio per i morti e i feriti” della guerra americana in Iraq, “giusto castigo divino contro l’omosessualità dilagante”.
Le stesse cose (ringraziamenti a parte non pronunciati, ma forse pensati) sono sostenute dal Vaticano. La differenza fra qui e lì, sta nel fatto che lassù c’è un tribunale che condanna e da noi, invece, lo Stato finanzia con milioni d’euro ed esenzioni dall’Ici chi predica le medesime idee.

 

 

Moralità musulmana. Nel 1993, gli Emirati Arabi hanno ospitato la prima edizione dell’Idex, una grande fiera di armi. Mentre passava la dogana, l’inventore del famoso Atvamat Kalashnikov (AK, per gli amici), fu fermato dagli agenti d’Abu Dhabi perché avevano scoperto nella sua valigia due bottiglie di vodka che furono confiscate e distrutte perché “immorali”. Dopo, Mikhail Kalashnikov fu fatto entrare nel paese dove andò a promuovere e vendere il suo fucile mitragliatore.

 

 

Penne gialle. Lancio una proposta. Riuniamo in Italia per un incontro quanti di noi non hanno ancora scritto un romanzo giallo, edito o inedito poco importa. Potremmo scambiarci esperienze, chiarire il perché non ci siamo uniti ai tanti scrittori che per numero sono inferiori soltanto agli evasori fiscali. N’abbiamo di cose da dire. Per il meeting, ci basta la piccola hall di qualche pensioncina, quello spazio basta.

 

 

Toghe gialle. E’ noto: il dramma della Giustizia in Italia è dato anche dai ritardi nelle sentenze.
Ho scoperto il perché di tanta lentezza.
I giudici estromessi da indagini sgradite al Palazzo di ieri e di oggi? No.
Volontà di fare andare in prescrizione certi verdetti? Nemmeno.
Mancanza di fondi per il funzionamento dei tribunali? Neppure.
Secondo me, la verità – come s’apprende dalle cronache letterarie – è che molti giudici sono impegnati a scrivere romanzi gialli. Non hanno il tempo di recarsi nelle aule. Vanno capiti.
Sono alle prese con i loro personaggi… con ben altre trame.

 

 

Tormenti d’antan. Ogni tanto, come sta succedendo in questi giorni, c’è qualcuno che rimette in mezzo la storia dell’impegno politico degli scrittori. E giù fiumi di balbuziente inchiostro.
Si parla di “scrittura militante”, dimenticando, o ignorando, che molte fra le più belle pagine antifasciste le hanno scritte scrittori che non erano “militanti”. Gadda, con ‘Eros e Priapo’ (scritto nel ’45!), e gloriosi momenti di ‘Novelle del ducato in fiamme’; Flaiano con la migliore definizione del fascismo (tra altre sue cose, la trovate QUI) e fulminanti aforismi; Ceronetti in ‘Piccolo inferno torinese’ contro la propaganda in orbace e la Chiesa complice.
C’è poi la luminosa riflessione di Manganelli: “La prima qualità di uno scrittore è d’essere inutile”.

 

 

Zoom. Maria Teresa Ruta, presentatrice tv: Vedo un sorriso come nemmeno Giotto riuscì a fare alla Gioconda.

Proprio vero. Giotto non ci riuscì.

 

Esco e chiudo, se qualcuno mi cerca sto al bar.

Archivio Newsletter

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Newsletter
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail