Scarica l'e-book gratuitamante

Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
 


Scarica gratuitamente Adobe Acrobat Reader

 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Gli special di Cosmotaxi  
     
Newsletter
Newsletter

Sentine e sentinelle

 
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Sette coccodrilli  
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Laurina Paperina  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Tutto in Italia è burla

 

6 novembre. In questa data il premier Renzi, rivolgendosi agli oppositori, ha dichiarato: “Attaccano ‘Happy Days’ non perché si sentono lontani da Fonzie, ma perché si sentono lontani dalla felicità”.
E se avesse ragione?
Eppure basterebbe poco per rendere felici noi tutti: basterebbe che si togliesse dalle palle.

 

 

Burle. “Basta con gli F-35”… ne sono stati acquistati quattro più della previsione iniziale;
“Mai la nuova Rai nascerà con la Legge Gasparri”… la nuova Rai è nata proprio con quella legge;
“Il 2016 vedrà il nostro ritiro dall’Afghanistan”… non solo resteremo in quel paese ma sarà irrobustito il contingente impegnato laggiù.

 

 

Burlati. “Una buona legge” è stata definita da Renzi quella che ha rovinato migliaia e migliaia di risparmiatori, e ha provocato finora il suicidio di un cliente di Banca Etruria.
Frattanto, i nuovi amministratori godono di una retribuzione di 350.000 euro l’anno.
Le quattro banche salvate sono Banca Marche, Carife, CariChieti e Banca Etruria che ha avuto come vicepresidente il papà della ministra Boschi e là vi lavora pure il di lei fratello (ma tu guarda il caso a volte che combina!).
Ecco in un servizio tv ben spiegato in 4’ – con nel finale un ministro in fuga – quanto accaduto.

 

 

Magistrati. Capita sempre più spesso di sentire da barbieri, osti, tassisti e anche medici, avvocati, ingegneri, che in Italia la Magistratura è uno dei nostri guai.
E via con la solita solfa di Destra “dei delinquenti messi in libertà dai giudici”.
I magistrati, però, applicano le leggi non le fanno, quelle sono deliberate dal Parlamento.
Ai più distratti (tanti!), ricordo che la legge grazie alla quale è stato reso più facile l'accesso per le pene alternative al carcere in caso di condanna uguale o inferiore a tre anni di detenzione (quindi numerosissimi casi), entrata in vigore il 14/6/1998, vide come primi firmatari Luigi Saraceni, membro del Gruppo Misto eletto in una lista collegata all’allora PDS, e Alberto Simeone proveniente dal Movimento Sociale Italiano ed eletto in una lista di Alleanza Nazionale.
Un’altra legge (Gazzetta Ufficiale del 7/12/2005) che ha prodotto danni alla moralità pubblica decurtando drasticamente i tempi di prescrizione, è nota come “ex Cirielli”. Fu promossa da Edmondo Cirielli, eletto per Alleanza Nazionale nel 2001; è anche chiamata “salva Previti” perché ne beneficiò per primo Cesare Previti (PdL) al centro di plurali procedimenti giudiziari.
Signori di Destra, due riflessioni:
-  queste sono disposizioni legislative cui i giudici devono attenersi
-  mi pare che siano tutte leggi non ideate da anarchici insurrezionalisti.

 

 

Parole per chi ci sente. Non sono dirette a Renzi, ha un orecchio foderato d’Alfano, l’altro di Verdini e sugli occhi una benda da lui commissionata a De Luca e da questi lestamente approntata.
Sono dirette a chi dicendosi di sinistra intende votarlo.
Spendete 2 minuti 2 della vostra vita e ascoltate QUI.

 

 

Zoom. Leggo in una biografia di Hitler che nella prima guerra mondiale era portaordini in fanteria.
Era, quindi, un lesto fante.

 

 

Esco e chiudo. Se qualcuno mi cerca, sto al bar.

Archivio Newsletter

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Newsletter
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail