Scarica l'e-book gratuitamante

Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
 


Scarica gratuitamente Adobe Acrobat Reader

 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Gli special di Cosmotaxi  
     
Newsletter
Newsletter

Sentine e sentinelle

 
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Sette coccodrilli  
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Laurina Paperina  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Preferirei di no

 

19.6.’16 - (1) Dopo la solenne bastonatura subita alle elezioni, Renzi ammette la sconfitta… però che uomo sincero! Che specchiata lealtà!! Poteva dire che aveva vinto e non l’ha fatto!!!... Ha ripetuto che quelle elezioni erano cose “locali”. Insomma, legnate locali. Percosse autoctone.
Che volete sia perdere l’amministrazione di Roma, Torino, Trieste, Grosseto, Savona, Carbonia, Olbia, e decine e decine di altri comuni? Sciocchezze. Il M5S vince 19 ballottaggi su 20? Bazzecole. O, proprio volendo, piccoli dispiaceri.
Renzi, probabilmente, sarà stato confortato da banchieri, petrolieri, costruttori, ai quali mai ha fatto mancare la sua munifica assistenza. E poi, come ha sottolineato con orgoglio, “non dimenticate le nostre vittorie a Bologna e Milano”. Successoni.


19.6.’16 - (2) Già, Milano. Sala. Che farà adesso quel rosso sovversivo?
Nazionalizzerà le banche? Chiuderà le scuole private? Imporrà l’istruzione laica? Formerà soviet nelle fabbriche, nelle campagne, nelle caserme? Trasformerà il corpo dei ghisa in milizia popolare?
Pare che colonne di suoi elettori attraversino la città dirigendosi verso il Duomo… per che fare?

 


Autunno. Il Presidente gigliato l’ha detta chiara: la vera partita si gioca a ottobre col referendum.
Ho letto il “Manifesto per il Sì”, sottoscritto da qualche centinaio di mezze figure.
È formato da 1865 parole.
I dieci Comandamenti, guida per miliardi di persone, ne contengono 47.

 

 

Futuro. Renzi ha comunicato che la sua alleanza con i verdiniani è solo parlamentare.
Che strano! Pensavo fosse un accordo sulla ricetta per fare la ribollita.
No, riguarda solo la legislazione, il cambiamento della costituzione, leggi dello Stato, e via così.
Renzi: "Il partito della Nazione esiste, ma è un partito d'aula".
In Parlamento, quindi, si fanno le coccole e fuori fingono di non conoscersi, manco si salutano, così in tanti (ma sempre meno, però) di nulla s’accorgono e continuano a votare Pd.

 

 

Jobs Act. A marzo Consulmarketing ha aperto le procedure di licenziamento di 465 lavoratori, ma proponendo ai dipendenti di rientrare senza malattia, ferie e Tfr. L'impresa precisa di avere messo sul piatto, in un secondo momento, contratti di lavoro subordinato con una parte di stipendio legata ai risultati. Offrono 200 euro al mese di paga base.
Ancora giorni fa, da un incontro fra azienda e sindacato, non si è pervenuto a nessun accordo.

 


Loi travail. In Francia, hanno chiamato quella legge usando la propria lingua; da noi, provincia dell’Impero, per dare nome a quella mascalzonata ricorriamo a una lingua straniera.
Dire: Legge sul Lavoro, no? Anche questa la dice lunga sul disastro culturale renziano.
Dice Noam Chomsky: “Rinunciare alla propria lingua è il primo arrendersi alla stupidità”.

 

 

Meno peggio. Gli elettori Pd, come dimostrano anche le recenti elezioni, sono una specie in estinzione, né il Wwf vuole occuparsene perché sostiene di avere più nobili impegni da onorare. Il fatto è che, come i cattolici e i fascisti, i comunisti – o ex tali – seguono una fede e non una ragione. Credono in un libro unico, in un pensiero unico, e ignorano – o vogliono ignorare – che per aprire la porta del mondo occorrono più chiavi e non una soltanto. Inoltre, il numero delle chiavi, a causa di un tiro birichino, è inferiore al numero delle serrature.
Tra i miei amici in estinzione, più di uno afferma che vota Pd perché è il “meno peggio” e non s’accorge che proprio il “meno peggio” più non esiste. L’illusione data da Renzi al popolo degli elettori seguita dal tradimento di quanto aveva affermato per scalare il potere, ha ucciso il Sig. Meno Peggio. Anche questo è concausa del successo 5S: si spera che lì abiti Meno Peggio.
Votare Pd, oggi, significa contribuire alla fine delle Sinistre tutte.
Il Merovingio in ‘Matrix’: “La scelta è solo un'illusione posta tra chi ha potere e chi non ne ha”.

 

 

Mi piace. “Non si può assumere il velo come simbolo di libertà, adducendo le proprie convinzioni religiose o la rivendicazione identitaria di appartenenza, o la protesta contro la politica occidentale. Velarsi, in tutte le sue varietà (chador, burqa, hijab, niqab), significa concepirsi come oggetti sessuali destinati agli uomini, cui si riconosce il diritto di disporre dei corpi femminili, incarcerandoli” (Luciana Piddiu).

 

 

Statista. L’ex Dc Lorenzo Guerini, oggi vicesegretario del Pd, il 16 giugno ha dichiarato: “Domenica 19, ai ballottaggi, si avrà un’affermazione del nostro partito. Ci sono le premesse dovute al nostro lavoro di questi anni che hanno convinto gli italiani a stare al nostro fianco”.
Deve farsi vedere. Da uno bravo.

 

 

Zoom. “Ve lo dico io, gentucola, coglioni della vita, bastonati, derubati, vi avverto, quando i grandi di questo mondo si mettono ad amarvi, è che vogliono ridurvi in salsicce da battaglia... È il segnale... È infallibile. È con l'amore che si comincia”.
Louis-Ferdinand Céline, Viaggio al termine della notte, 1932.

 

 

 

Esco e chiudo. Se qualcuno mi cerca, sto al bar.          

Archivio Newsletter

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Newsletter
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail