In questo numero
COmmenta Commenta l'intervento
di Mimmo Del Prete
 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Gli special di Cosmotaxi  
     
Newsletter
Newsletter

Sentine e sentinelle

 
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Sette coccodrilli  
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Laurina Paperina  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
Segnalato su Webtrekitalia - Portale di cultura Trek

Due ospiti accanto a me: Raimondo Del Prete e Franco Santini. Performers.
Franco Santini, ferroviere, di Vada, e Raimondo Del Prete, anch'egli ferroviere, di Torre del Greco, trasferitosi a pochi chilometri da Vada: due esistenze segnate e scandite dalla stessa professione e da due cognomi così ecclesiasticamente complementari.
Per chi ancora non li conoscesse, trascrivo un brano che ben li ritrae (pur di scansare fatiche me le invento tutte), lo estraggo da "Corpi estranei", un vertiginoso catalogo di atti estetici e misfatti artistici redatto da Pablo Echaurren e pubblicato da Stampa Alternativa: "…fieri ferrovieri, autentici impiegati esercitanti in divisa d'ordinanza, fischietto (Raimondo è capostazione), martelletto (Franco è capo tecnico verifica sicurezza), s'attribuiscono compiti speciali d'intervento per il superamento dello steccato che tiene separato il cittadino normale dall'artista fenomenale per l'ammissione al padiglione coglione della Biennale del Banal Grande…sventolando il loro stendardo assai gagliardo che reca scritto Multiplicité - Creativité - Solidarieté oppure Somaro chi non conosce la differenza fra un artista e un ferroviere…auspicano una democrazia diretta, rapida, accelerata, intercity, una concezione allargata e partecipata". Pablo Echaurren non è estraneo alle performances dei due che s'avvalgono d'immagini, compassate e schizzate, da lui create.
Storia del duo ISDP e loro foto su http://www.comune.rosignano.livorno.it ed anche su www.nemos.it
Chi dei due risponderà alle mie domande? Mai lo saprete. Perché risponderanno con una voce sola. Prodigi della tecnologia dell'Enterprise.

 

Benvenuti a bordo…
Grazie Armando.
E' molto pittoresca questa cantina volante, ci sentiamo a nostro agio come se fossimo nello scompartimento del treno dei nostri sogni.
Voglio farvi assaggiare questo Barbera d'Asti Testimonium di Alfiero Boffa…qua il bicchiere…ecco fatto. Adesso ascoltatemi: il Capitano Picard è bravissimo, per lodarne la guida, a Roma direbbero "è un bel manico", però noi nello spazio stiamo, schizziamo "a manetta", prudenza vuole che voi trasmettiate sulla Terra il vostro ritratto…
Il nostro ritratto è stato ben disegnato da un proverbio popolare Dio li fa e poi li accoppia.
In comune abbiamo che siamo naturalmente complementari, l'unica cosa che ci separa sono le mogli.
Avete redatto un "Manifesto della Non-Arte" che comincia col punto 6 (i primi 5 li stanno cercando degli alpini sommozzatori) affermando: "La Non-Arte è l'ultima avanguardia del XX secolo e la prima del III Millennio". A beneficio dei miei avventori, riassumete, dopo averlo licenziato, mi pare nel '99, il vostro progetto poetico…
Il progetto è portare la non-arte, di cui ci sentiamo disinvolti rappresentanti, a fianco all'arte affinché i due opposti possano copulare, godendo.
Da un'altra prospettiva, intendiamo ribadire che, insieme ai pochi eletti artisti ai quali i potenti investitori finanziano progetti, selezionando arbitrariamente ciò che è arte per poterci speculare, esistono nel mondo miliardi di esseri senzienti creativi i quali sentono la necessità biologica di esprimersi, ma che secondo il sistema dell'arte producono non-arte.
Ecco noi intendiamo dare voce, e uniforme, alla maggioranza.
Vedete, oppure no, una continuità fra le avanguardie storiche e le nuove ricerche espressive dei nostri giorni, computer compreso?
Le avanguardie storiche erano incarnate da artisti che intendevano portare l'arte nella vita e la vita nell'arte, noi ci sentiamo diretti discendenti che continuano il sogno utopico degli avanguardisti del secolo trascorso, non più da artisti però, ma da ferrovieri-non artisti.
E' certo che le nuove tecnologie, computer compreso, aiutano ad alimentare la fede nella creatività umana da diffondere consapevolmente, ma contemporaneamente esse costringono il potente mercato dell'arte ad una più strenua difesa dei suoi interessi che si materializza in una più cruda e sempre più arbitraria e innaturale selezione di uomini.
Ho visto una vostra performance a Casalmaggiore nel corso del riuscitissimo Festival "Patafluens" ideato dal febbrile Afro Somenzari che - si sa - è musico, poeta, pittore ed atleta. Da Enrico Baj siete stati anche insigniti dell'Ordine Patafisico della Giduglia e nominati Reggenti alla Cattedra di Clonazione Ferroviaria. Voglio una vostra definizione della Patafisica…
La Patafisica è la nostra vera madre generosa, infedele e bizzarra.
Noi siamo stati partoriti da una bollente Patatafisica, ed appena messo il cappello fuori siamo stati irrorati con liquido freddo da un tubo verde del Partito.
Friedrich Schiller indicava nell'istinto del gioco il generatore dell'attività artistica. Ai nostri giorni - tranne pochi casi - mi pare che copulino poco Arte e Gioco. Se ciò che affermo fosse vero, quale caratteristica della nostra epoca (o dei nostri artisti) impedisce fare dell'Arte un Gioco, e viceversa?
Arte e Gioco per noi sono fratelli gemelli, nati per essere amici e vivere in armonia, poi, come spesso accade nelle peggiori famiglie, gli interessi economici contrastanti li hanno divisi e addirittura sovente messi uno contro l'altro.
Tuttavia, in noi dilettanti arte e gioco continuano a mangiare nello stesso piatto.
Vi producete anche nell'Arte Postale. In questa taverna spaziale, il mailartista Piermario Ciani ha detto: "…la mail-art oggi è alla frutta…i tempi eroici sono finiti perché Internet e la posta elettronica ne hanno assorbito le energie migliori…". Condividete oppure no?
E' vero - come afferma Piermario Ciani - che la mail art è alla frutta perché soppiantata da Internet e dalla posta elettronica che anche noi usiamo ormai moltissimo per la sua immediatezza e velocità.
Rimane però la bellezza della lentezza della mail-art che è uno scambio creativo puro e disinteressato (quando riesce) e pertanto non necessita di velocità.
La mail-art è come fare una bella passeggiata a piedi in un bosco profumato d'autunno, avendo lasciato l'automobile (il computer) giù in paese.
A tutti gli ospiti di questa taverna spaziale, prima di lasciarci, chiedo una riflessione su Star Trek…che cosa rappresenta quel videomito nel nostro immaginario?
Star Trek?
L'enciclopedia multimediale Encarta 2000 ci ha trascinato in Statunitense, Cinema…….
Ma non abbiamo avuto più voglia di proseguire.
ST? Stazione?
Da Pisa a Castiglioncello, da Firenze SMN a Livorno Calambrone se avrai il coraggio di venirci a trovare laggiù sulla Terra, te le porteremo a visitare tutte.
Siamo quasi arrivati a ISDP, pianeta ferroviario abitato da ironici cloni di non-artisti terrestri…se dovete scendere, vi conviene prenotare la fermata. Stoppiamo qui l'intervista, anche perché è finita la bottiglia di Barbera d'Asti Testimonium di Alfiero Boffa. Però tornate a trovarmi, io qua sto…intesi eh?
Aspetta! Ci è venuta un'idea bellissima: poiché una bottiglia è poco, visto che noi siamo in tre, continuiamo a volare e stappiamone altre due!
E mentre beviamo potremmo passare a prendere i nostri comuni amici Afro, Pablo, Piermario e almeno un'altra cinquantina di amici e conoscenti per organizzare una intensa settimana di festa con performances sull'astronave…un Enterparty, che ne dici? Siamo troppo invadenti?
No, non siete invadenti, ma competenti e attrezzati dirottatori.
Restate pure a bordo... ben rinchiusi nelle segrete, s'intende... lunga vita e prosperità!
Pace e Amore da i Santini Del Prete

 

È possibile l'utilizzazione di queste conversazioni citando il sito dal quale sono tratte e menzionando il nome degli intervenuti.

Vi preghiamo di non richiedere alla redazione recapiti telefonici, mail o postali dei nostri ospiti che non dispongano di un sito web; non possiamo trasmetterli in ottemperanza alla vigente legge sulla privacy.

 

Aggiungi il tuo commento sull'intervento di Mimmo Del Prete

 

In questo numero sono a bordo.... Archivio completo Enterprise Naviga per aree tematiche

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Newsletter
Autoscatto
Volumetria
Come al bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail

Teatro

 

Marco Baliani
Gianfranco Capitta
Simone Carella
Pino Caruso
Silvio Castiglioni
Ascanio Celestini
Rita Cirio
Attilio Corsini
Mimmo Cuticchio
Mimmo Del Prete
Pippo Di Marca
Claudio Facchinelli
Iaia Forte
Nanni Garella
Nico Garrone
Carlo Infante
Kinkaleri
Marco Martinelli
Ermanna Montanari
Luciano Nattino
Valeria Ottolenghi
Vittoria Ottolenghi
Alfonso Santagata
Marco Solari
Teatro delle Ariette
Alessandra Vanzi
Emanuela Villagrossi
Ugo Volli

Archivio completo