In questo numero
a bordo Tonino De Bernardi  
     
COmmenta Commenta l'intervento
di Rossana Bossaglia
 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Ciarallo e Dracius a paginauno  
     
Newsletter
Newsletter

La principessa sul pixel

 
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Arlecchino e il fiasco  
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Prof Bad Trip  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
Segnalato su Webtrekitalia - Portale di cultura Trek

L'ospite accanto a me è Rossana Bossaglia. E' fra le maggiori menti della critica italiana d'arti visive. Seguo da anni i suoi interventi, e la cosa che più m'interessa nell'esplorazione che fa dell'arte contemporanea, è il forte apparato di studi su altre epoche che riversa in quell'esplorazione. A differenza di molti altri critici, non è preda, quindi, di facili entusiasmi per tutto il nuovo, ma lo rintraccia e seleziona attraverso disamine che seguono vie diverse da quelle percorse da parecchi suoi colleghi.
Docente di storia della critica d'arte all'Università di Genova, poi è stata professoressa di storia dell'arte moderna all'Ateneo di Pavia. Le sue prime pubblicazioni hanno riguardato studi sull'arte medioevale e sul Settecento, in particolare quello lombardo. E proprio sul Settecento ha curato una memorabile mostra al Palazzo Reale di Milano nel 1991.
A fianco di questi interessi ha sempre più coltivato quelli relativi all'arte e ai fenomeni paralleli del gusto tra Ottocento e Novecento conducendo, ad esempio, ricerche sistematiche sul Liberty italiano. Ha, infatti, pubblicato nel 1968 la prima monografia intorno all'argomento, e organizzato con altri studiosi a Milano la mostra "Il Liberty italiano" nel 1973. All'interno di questo filone ha poi esaminato sia il fenomeno Déco sia il Novecento italiano, oggetto anch'esso di una monografia e di una mostra ancora a Milano nel 1984.
Dagli anni Sessanta si occupa d'arte contemporanea come critico (collabora al "Corriere della sera" dal 1974), e come ordinatrice di mostre e manifestazioni.
Ha ottenuto vari riconoscimenti tra cui il "Premio Nuova Antologia" e il "Premio Imola".
Sue pubblicazioni le potrete rinvenire su http://www.unilibro.it; lì ci sono anche parecchi cataloghi firmati da Rossana e ognuno di quelli è un'occasione per leggere pagine che vanno anche oltre l'artista presentato, diventando spunto per veri e propri microsaggi di più ampio respiro su tendenze, movimenti e momenti dell'arte contemporanea.

 

Benvenuta a bordo, Rossana…
Ciao Armando
Voglio farti assaggiare questo Aglianico Salae Domini d'Antonio Caggiano…qua il bicchiere…ecco fatto
Lo assaggerò solo in omaggio a questo viaggio spaziale, sono, infatti, pressoché astemia
Fingo di non avere sentito l'ultima parola. Adesso ascoltami: il Capitano Picard è bravissimo, per lodarne la guida, a Roma direbbero "è un bel manico", però noi nello spazio stiamo, schizziamo "a manetta", prudenza vuole che tu trasmetta sulla Terra il tuo ritratto…
In un epitaffio mi piacerebbe leggervi: "Rossana Bossaglia, Attrice". Ho il diploma d'attrice dell'Accademia dei Filodrammatici di Milano, una Scuola che come sai fu prestigiosa…mi è sempre piaciuto fare tante cose, ma in modo più versatile che superficiale
…diciamo: sempre professionale
Sì. Il teatro poi l'amo molto. Ho ripreso a farlo alla fine degli anni '80 con spettacoli che ho chiamato Cabaret Intellettuale; la mia occasione teatrale più recente è stata Ricapitolazione all'Arengario
C'è un rapporto fra le avanguardie storiche e le nuove ricerche espressive dei nostri giorni?
Sì, un rapporto c'è. Anche perché ogni evento ha alle spalle un altro evento dal quale non si può prescindere: ciascuno è dentro la Storia. Penso ad esempio che un astrattista che non abbia un'esperienza accademica avrà fatalmente un segno povero
L'arte elettronica, la vedi come una smaterializzazione del corpo fisico delle arti così come le conoscevamo? Oppure una mutazione genetica?
Le due cose non le sento in contraddizione. Siamo oggi orientati verso il virtuale ed è proprio questa una mutazione genetica
Un tuo vaticinio: quale sarà il futuro del rapporto Arte-Scienza?
Diffido dei vaticinii e, quindi, non voglio formularli. In ogni caso, nel rapporto Arte-Scienza trovo che i procedimenti della Scienza hanno molto dato all'Arte, l'Arte, poi, corrisponde al momento intuitivo, ed uno scienziato parte sempre da un momento d'intuizione.
La parentela è molto stretta.
Circa il futuro, è un rapporto destinato ad ispessirsi anche perché l'Arte tenderà ad avvalersi sempre più di tecnologia che dalla Scienza deriva
Arte e Mercato, secondo alquanti sono termini inconciliabili. Anche per te?
Per nulla inconciliabili. Non c'è un mercato dell'idea dell'Arte, ma di oggetti dell'Arte e questa cosa corrisponde e segue determinate leggi economiche…
E gli artisti incompresi?
Il loro numero è inferiore a quanto si pensi. Spesso si lamentano per eccessiva autostima. Non fu incompreso nemmeno Van Gogh che talvolta è portato ad esempio di pittore incompreso. Quel grandissimo artista era nei suoi anni già conosciuto e stimato, aveva un suo mercato e falsificatori che sfornavano lavori per soddisfarne la richiesta
Sta di fatto che ti sei assai spesso occupata di artisti trascurati dal mercato….
…non polemizzando con il Mercato. Che, come dicevo prima, ha una sua logica, una sua ragione d'essere…quando mi sono occupata di artisti, come dici, "trascurati dal mercato", non è stato per favorirne l'ingresso sul Mercato stesso, piuttosto per farli conoscere, per fornirne un'immagine pubblica.
Di uno di quelli, Valerio Miroglio, mio grande amico, purtroppo scomparso nel '91, hai ordinato la sua prima mostra antologica promossa dal Comune di Asti nel '96. Qual è la cosa della sua opera che ritieni più significativa?
La sua capacità di trasferire considerazioni e procedimenti di tipo scientifico in linguaggio artistico
La storia dell'arte, e specialmente dell'arte moderna, è spesso insegnata malissimo nelle nostre scuole. Ti nomino Ministro della Pubblica Istruzione…che cosa disporresti per migliorare le cose?
E' un discorso complesso. Pur avendo nostalgia di una cultura umanistica, penso che oggi non tutte le persone colte debbano conoscere obbligatoriamente il greco. Però mi preoccupa che i programmi tendano a cancellare l'interesse per la Storia in quanto successione di eventi. E anche la storia dell'Arte, moderna o del passato, ha bisogno di una struttura storica per capire ciò che è accaduto.
Facciamo un esempio: Michelangelo mantiene il suo valore d'artista sommo, ma certo l'apprezziamo per motivi diversi da quelli dei suoi contemporanei; tuttavia, la fama che aveva acquisito allora resta un elemento fondamentale nel nostro giudizio…l'equivoco del "non finito" michelangiolesco viene interpretato oggi come una scelta dell'artista, mentre non lo era, per niente.
L'intervista volge al termine e prima di concluderla voglio ricordare ai miei avventori alcune parole che scrivesti anni fa che, mi pare, insieme alle cose dette finora, sintetizzino il tuo pensiero: "…l'arte è la capacità di esprimere per immagini un forte pensiero intellettuale, e offrirne una sintesi attraverso modi che lo trasmettano con immediatezza, tensione, seduzione".
Ciò fatto, non puoi sottrarti alla domanda che infliggo a tutti gli ospiti di questa taverna spaziale prima di lasciarci: chiedo una tua riflessione su Star Trek…che cosa rappresenta secondo te quel videomito?
Non posso parlarne bene né male perché guardo pochissimo la tv.
La guardo quando trasmettono qualche film che particolarmente m'interessa, accade solo a notte fonda…
Siamo quasi arrivati a R-Bossaglia, pianeta dai colori acrilici abitato da alieni olografici che si nutrono di fasci laser…se devi scendere, ti conviene prenotare la fermata. Stoppiamo qui l'intervista, anche perché è finita la bottiglia di Aglianico Salae Domini di Antonio Caggiano. Però torna a trovarmi, io qua sto, intesi eh?
A presto
Ti saluto com'è d'obbligo sull'Enterprise: lunga vita e prosperità!

 

È possibile l'utilizzazione di queste conversazioni citando il sito dal quale sono tratte e menzionando il nome dell'intervenuta.

Vi preghiamo di non richiedere alla redazione recapiti telefonici, mail o postali dei nostri ospiti che non dispongano di un sito web; non possiamo trasmetterli in ottemperanza alla vigente legge sulla privacy.

 

Aggiungi il tuo commento sull'intervento di Rossana Bossaglia

 

commenti presenti

Gentile Rossana Bossaglia, sono lieto di segnalarle la mia opera scultorea (sei anni di creazione) che č presente sul mio sito: www.emanuelerubini.com Cordiali saluti Emanuele Rubini

inviato da emanuele
 

sono uan studente delle superiori e abbiamo adottato il tuo libro di testo storia dell'arte 2 e nn spiega tanto chiaramente sono sempre costretta ad usare un altro libro.

inviato da A
 

Gentile Prof.ssa,anch'io aspetto da diverso tempo un bravissimo critico come lei che sappia valorizzare i miei lavori.mai dire mai,seč vero che lei ne ha valorizzati tanti. La Stimo moltissimo ALBERTO Moscara www.albertomoscara.com

inviato da Alberto Moscara
 

personalitā e sicurezza. tutti mi dicono:sč trovi la persona giusta sarai un grande artista. ed io chissā ciao rossana hai giā capito grazie un baciamano di cuore.

inviato da fortunato alfeo
 

Hola Rossana.soy uruguaya retsiende en espaf1a en menorca hace 11 af1os .soy joyera de profesedon .te dejo mi pagina web para que le des una ojeada a ver que te parece.en menorca tenemos desde hace un af1o una galeria de arte con mas socios y trabajamos con Gustavo Genta,el crack de las esculturas de luz o lamparas.fue el quien me dio el nombre de tu galeria.yo le comente que en algun momento me gustaria poder exponer en uruguya,seria un suef1o cumplido para mi, ya que yo me forme en miami y espaf1a y mi familia y amigos nunca vieron mi trabajo en directo solo por fotos de mi web.me comento que seguramente te gustareda mi trabajo y que contactara contigo.no visite nunca la galeria pero si que se cual es el local y es precioso,me imagino que debe ser un placer visitarla..bueno espero que te guste mi trabajo y estamos en contacto si te apetece que algun dia hagamos algo juntas.desde ya muchas graciaserika hartje

inviato da kKdKkwFHucxisUFuFY
 

 

In questo numero sono a bordo.... Archivio completo Enterprise Naviga per aree tematiche

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Newsletter
Autoscatto
Volumetria
Come al bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail

Arti visive

 

Altan
Giovanni Bai
Tatiana Bazzichelli
Gabriella Belli
Billi Bilancioni
Rossana Bossaglia
Maria Campitelli
Piero Cavellini
Chiara Caracci
Piermario Ciani
Claudio Cravero
Raimondo Del Prete
Marco Delogu
Derrick de Kerckhove
Arianna Di Genova
Stefano Disegni
Pablo Echaurren
Vittorio Fagone
Giosetta Fioroni
Simone Frasca
Matteo Guarnaccia
Sandra Lischi
Teresa Macrė
Marco Marcon
Barbara Martusciello
Francesco Monico
Annamaria Monteverdi
Renato Nicolini
Franziska Nori
Luca Patella
Lorenzo Pezzatini
Fabrizio Plessi
Elisabetta Prando
Carmelo Romeo
Franco Santini
Antonella Sbrilli
Luigi Serafini
Elisabetta Sgarbi
Maria Rosa Sossai
Mino Trafeli
Luciano Trina
Marina Vergiani
Lea Vergine
William Xerra
Istvān Zimmermann

Archivio completo