In questo numero
a bordo Micromega  
     
COmmenta Commenta l'intervento
di Andrea Camilleri
 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Elements di Quodlibet  
     
Newsletter
Newsletter

Sigh Heil

 
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Storia d’O  
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar KOO – Koop Oscar Orchestra  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
Segnalato su Webtrekitalia - Portale di cultura Trek

L'ospite accanto a me è Andrea Camilleri. Non è stato facile averlo qui, impegnatissimo com'è. Vuoi vedere, mi sono detto, che è un'intervista impossibile? Lui, alla radio, d'interviste impossibili ne ha scritte e dirette tante. Già, perché oltre ad essere autore di meritato successo, è, come si sa, anche regista. Non solo radiofonico, ma, soprattutto, teatrale e televisivo; ha prodotto, ad esempio, le serie del commissario Maigret e del tenente Sheridan. In Rete troverete il suo sito web, allestito da Mondadori, cliccando su www.scrittorincorso.it ma ce n'è un altro sul quale troverete tutto su di lui, perfino il tema natale dell'oroscopo: http://www.angelfire.com/pa/camilleri

 

Benvenuto a bordo, Andrea…
Ciao
So che adori il whisky, ma qui non ho ancora la licenza per i superalcolici. Berrai vino. Assaggia quest'Arneis…qua il bicchiere…ecco fatto. Mo' senti a me, il Capitano Picard è bravissimo, a Roma direbbero "è un bel manico" per lodarne la guida, però noi nello spazio stiamo, schizziamo "a palla", prudenza vuole che tu, in poche battute, trasmetta sulla Terra il tuo ritratto, insomma come vorresti essere ricordato dagli umani…no, non fare quegli scongiuri! Ci sto pur'io su 'sto tram, mica m'auguro che…sai, la mia è solo previdenza
Come un contastorie…ho detto contastorie non cantastorie
Sì, contastorie, mica sono sordo. Molti anni fa, cito me stesso…sennò che Adolgiso sarei?…quando in un paio d'occasioni, una a Palermo, presentai tue cose scommettendo sul tuo talento - ma preciso che non ero il solo a farlo - mi guardavano un po' sorpresi. Oggi editori e media si scazzottano per averti. Tu adesso sei bravo quanto allora, perché solo mo'…
Bisognerebbe chiederlo agli editori e ai media. Anche se qui mi piace ricordare che Garzanti ha stampato "Un filo di fumo" nel 1980 e Sellerio mi ha pubblicato ben prima che arrivasse il successo: "Il corso delle cose" nel '78, poi "La strage dimenticata" nell'84
Due tuoi grandi libri: "La concessione del telefono" e "Il birraio di Preston", senza Montalbano avrebbero avuto lo stesso successo che hanno ottenuto?
Con certezza non lo saprò mai. Sono grato comunque a Montalbano, mi ha fatto da apriprista
Tecnologia e creatività. Non pochi sostengono che la prima soffochi la seconda.
Altri affermano che la creatività si giovi, invece, della tecnologia. Il tuo pensiero?
Posseggo solo da poco un computer, ma non credo che la tecnologia soffochi l'arte. Né che questa, almeno nella scrittura, si giovi particolarmente dell'altra.
Semmai si può dire che la tecnologia senza la creatività è niente, anche per chi fa tecnologia
Ho ricordato in apertura il tuo lavoro di regista. Ti è stato utile nello scrivere?
Dal cinema ho appreso la narrazione per sequenze non per capitoli, dal teatro ho appreso il dialogo e la creazione dei personaggi, dalla tv la velocità di comunicazione
Qualcuno ti ha accusato di fare una letteratura di genere. Che cos'è la letteratura di genere?
E' un genere molto difficile
Borges ha detto che tutta la grande letteratura ha un debito con il giallo.
Il giallo per Camilleri?
Preferisco risponderti con le parole che mi disse un giorno Sciascia: è la forma più onesta di letteratura, perché lettore e scrittore sono su un piano di parità. Al lettore si richiede un esercizio intellettuale pari a quello di chi ha scritto la storia
Hai più volte detto di amare soprattutto i romanzi storici…in tutta la tua produzione letteraria è presente la Sicilia, tua terra d'origine…che cos'è per te la Memoria?
Anni fa, lessi un racconto di fantascienza…Armando, ti precedo: non chiedermi di chi…a proposito di memoria, non me lo ricordo. Si raccontava d'un astronauta che sbarca su di un lontanissimo pianeta. Vicissitudini varie, natura ostile con improvvisi getti di vapore, colate laviche, magma bollente. Finalmente una grotta, lì ripara e s'addormenta. Al risveglio, esce e s'accorge che il paesaggio è misteriosamente mutato: è bellissimo. Rocce scure che fanno da quinta a un orizzonte di montagne scintillanti di ghiacci eterni…poi d'improvviso, tutto torna come prima. Per sua fortuna riesce a ripartire e torna sulla Terra dove viene festeggiato in varie capitali. Anche a Parigi, con l'immancabile visita al Louvre. E proprio lì, in un quadro, rivede lo stesso splendido paesaggio apparsogli all'uscita della grotta aliena: è quello dipinto da Leonardo dietro la testa della Vergine delle rocce. L'astronauta non era stato il primo uomo a vederlo, quell'immagine era appartenuta anche a qualche altra memoria…
Il tuo racconto di fantascienza mi porta alla domanda che rivolgo a tutti gli ospiti di questa vineria spaziale. Chiedo sempre di fare una riflessione sul mito di Star Trek…che cosa rappresenta secondo te…
Una spiata dal Futuro
La bottiglia di Arneis è finita…Andrea, se devi scendere ti conviene prenotare la fermata, siamo quasi arrivati a Iliata
Di già?!…Ti lascio di corsa, ciao!!
Ti saluto com'è d'obbligo sull'Enterprise: lunga vita e prosperità!

 

È possibile l'utilizzazione di queste conversazioni citando il sito dal quale sono tratte e menzionando il nome dell'intervenuto.

Vi preghiamo di non richiedere alla redazione recapiti telefonici, mail o postali dei nostri ospiti che non dispongano di un sito web; non possiamo trasmetterli in ottemperanza alla vigente legge sulla privacy.

 

Aggiungi il tuo commento sull'intervento di Andrea Camilleri

 

commenti presenti

D'accordo, Camilleri uno assai noto, popolare, ma non mi pare rientri nella linea di questo sito che si d (e lo fa benissimo) un compito di esplorazione del nuovo. E poi anche in quest'intervista, Camilleri sentenzioso come in tv o sui giornali. Noioso. Insomma, mi pare sbagliato farlo comparire qui. Angelica

inviato da angelica
 

Da collaboratrice esterna alla Rai ho lavorato con Camilleri e Adolgiso. Sono due tipi assai diversi, ma molto amici per questo, forse , che Camilleri si trova qui pur essendo poco interessato all'arte tecnologica di cui prevalentemente si occupa questo sito. clotilde massari

inviato da clotilde massari
 

A me pare una buona intervista, veloce, piacevole che aiuta a capire un dietro le quinte del lavoro di Camilleri. Nuvola Rossa

inviato da Novola Rossa
 

Di tutti i giallisti italiani, Camilleri mi pare il migliore. Gi Santi

inviato da Gi Santi
 

 

In questo numero sono a bordo.... Archivio completo Enterprise Naviga per aree tematiche

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Newsletter
Autoscatto
Volumetria
Come al bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail

Letteratura

 

Paolo Albani
Edoardo Albinati
Gualberto Alvino
Lello Aragona
Simone Barillari
Ginevra Bompiani
Errico Buonanno
Nanni Cagnone
Andrea Camilleri
Andrea C.Cappi
Maria T.Carbone
Raffaele Carcano
Massimo Carlotto
Marco Cassini
Franco Cavallo
Ermanno Cavazzoni
Francesca Colosi
Raffaele Crovi
Guido Davico Bonino
Caterina Davinio
Giovanni De Luna
Paolo della Bella
Marcello D'Orta
Marco Dotti
Brunella Eruli
Maurizio Ferraris
Giulio Ferroni
Anna Foa
Giovanni Fontana
Andrea Franceschetti
Gabriele Frasca
Daria Galateria
Raoul Giordano
Fabio Giovannini
Alberto Gozzi
Daniela Guardamagna
Franco La Polla
Filippo La Porta
Vivian Lamarque
Sergio Lambiase
Anna Lavatelli
Mario Lunetta
Valerio Magrelli
Luigi Malerba
Giovanni Mariotti
Antonella S. Martini
Francesca Mazzucato
Italo Moscati
Francesco Muzzioli
Giuseppe Neri
Giulia Niccolai
Paolo Nori
Maria Pace Ottieri
Tommaso Ottonieri
Roberto Pasanisi
Mauro Pedretti
Sandra Petrignani
Gloria Piccioni
Felice Piemontese
Lamberto Pignotti
Renata Pisu
Michele Rak
Fabrizia Ramondino
Giampiero Rigosi
Jacqueline Risset
Giuseppe Aldo Rossi
Franca Rovigatti
Giampaolo Rugarli
Federico Sabatini
Vincenzo Sarcinelli
Marino Sinibaldi
Afro Somenzari
Elena Stancanelli
Domenico Starnone
Alda Teodorani
Gianni Toti
Pietro Trifone
Nicoletta Vallorani
Giuseppe Varaldo
Sergio Zuccaro

Archivio completo