Scarica l'e-book gratuitamante

Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
 


Scarica gratuitamente Adobe Acrobat Reader

 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Scienziati pazzi  
     
Newsletter
Newsletter "Da Meno male che Silvio c’è a Meno Silvio che male c’è"  
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Danterandom
di Mauro Pedretti
 
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Fabio Cifariello Ciardi  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Un bar notturno dove gli avventori si conoscono tutti fra loro. Più per nome che per cognome.
Da un vecchissimo juke-box in fondo alla sala,
provengono le note della canzone che vi aggrada.
In Primo Piano, Adolgiso parla con i suoi amici di sempre, sfaccendati o peggio.

 

Dante rivisitato dopo l'attentato

Scommettiamo che sono riuscito a rendere recitabile Dante anche dopo l'attentato a New York?
Già, perché tra le conseguenze dell'accaduto c'è la vicenda dei tanti testi espulsi dai palinsesti perché contengono riferimenti che potrebbero evocare tristi ricordi.
Negli Stati Uniti, ad esempio, sono sospesi a tempo indeterminato dalle trasmissioni radio e tv molti brani come ''I'm On Fire'' di Bruce Springsteen o ''Ticket To Ride'' dei Beatles, ''Knockin' on Heaven's Door'' di Bob Dylan, ''Daniel'' di Elton John, ''What A Wonderful World'' di Louis Armstrong, ''New York, New York'' di Frank Sinatra. Ma la lista è più lunga, contiene titoli di ogni epoca e genere, tutti quelli che - nel titolo o nel testo - hanno parole come ''crash'', ''fire'', ''fly''.
In Italia, nella tv LA7, la rubrica "Le bombe di Mosca" (Mosca non è la capitale della Russia è un giornalista; lei è un giornalista? ma mi faccia il piacere! direbbe Totò) nell'orrenda trasmissione di Biscardi, ha cambiato nome per via di quel sostantivo detonante. In Rai e a Mediaset vanno spulciando nei programmi possibili riferimenti, per evitarli, a situazioni o battute che possano avere a che fare con attentati, esplosivi, e di sicuro per un pezzo non sarà programmato "L'aereo più pazzo del mondo".
Se la passa brutta un mio amico che lavora in pubblicità e aveva girato uno spot proprio sotto le torri, è finito al macero…lo spot, non il mio amico (anche se non mi meraviglierebbe che finisse al macero pure lui insieme con lo spot). Certo che è jellato proprio!
Dante stava messo male.
Correva il rischio di non essere trasmesso per chissà quanto tempo, e per lui addio incassi Siae.
Ho provveduto io.
Ho eliminato accortamente alcune parole che potevano turbare gli animi e così ho messo le cose a posto…ah, non ci credete?…Scommettiamo un Campari?…Siiì?…Vabbè, ve lo dimostro.

 

Andate all'Inferno…no fermi!…voglio dire alla càntica.

Indovinate cosa va a scrivere quell'imprudente:

che noi fossimo al piè dell'alta torre (1 - 8 - 2)

Ma siamo pazzi? Cambiare! E poi, che posto insicuro!
Proviamo piuttosto ad alludere alla malavita organizzata:

che noi fossimo al piè della torre camorra

Andate di nuovo all'Inferno…e che ci trovate?

Per due fiammette che i' vedemmo porre (1 - 8 - 4)

Dante mio, ma vuoi rovinarti con le tue stesse mani? Senti a me, diciamo così:

Per due fiammette brachette che i' vedemmo porre

Ma poi sentite che scrive 'sto pazzo!

tanto, ch'a pena il potea l'occhio torre (1- 8 - 6)

E' chiaro, non si è reso conto dei rischi.
E' meglio spostare qui il "porre" che ha messo prima. Facile, no?

tanto, ch'a pena il potea l'occhio torre porre

Ma mica è finita! Sentite qua:

della vera città almen la torre (2 - 16 - 96)

Questo insiste!!…Lo facesse apposta?
Scriviamo, invece, giudiziosamente una cosa che faccia pensare, semmai, alla maratona di NY:

della vera città almen torre corre

Ve lo dico prima. Questa è da brividi.

sta come torre ferma, che non crolla (2 - 5 - 14)

Neanche voglio commentare.
Come dicono ai quiz, gli do solo un aiutino.

sta come torre cuccia ferma, che non crolla

A dirvi la verità, Dante non me l'aspettavo così sprovveduto.
Guardate qua cosa combina:

da questa parte cadde giù dal cielo (1 - 34 - 121)

Non ci siamo proprio. Eppure, che ci vuole a dire:

da questa parte cadde giù dal cielo melo

…caduta oltretutto meno pericolosa.
Ma del "cielo" costui mica è mai sazio.
Continua, è un vero purgatorio:

più ch'altra creatura giù dal cielo (2 - 12 - 96)

…a ridài!…Ma a tutto c'è rimedio:

più ch'altra creatura giù dal cielo pelo

…st'Alighieri è uno che col cielo deve averla presa fitta. Perché mica la smette.
Mo' sta visitando il Paradiso…seeh!…non sa che sta con un piede all'inferno:

aver fatto di sé due segni in cielo (3 - 13 - 13)

Ma tu guarda! Manca solo la foto dei due aerei che vanno a segno!
Per carità!
Pensiamo…non so…ad uno che si risveglia guardando le proprie lenzuola:

aver fatto di sé due segni in cielo telo

…santa pazienza!…mo' c'è un verso che pare innocente:

non altrimenti l'anitra di botto (1 - 22 - 130)

Però però…quel "botto"…uhm!…lo sconsiglio.
Andiamo sul sicuro:

non altrimenti l'anitra va al botto trotto

Ora un dubbio m'assilla. Poiché il verso che segue potrebbe anche andare.
Ma perché rischiare?
E' un verso che ha fatto accapigliare tanti dantisti:

Pape satàn, Pape satàn, aleppe (1 - 7 - 1)

Verso un po' misterioso…
Per via di quell'"aleppe" che, ha scritto più d'uno, sembra criptato.
Criptato?!…no no, via via! Mettiamolo in chiaro, che non alimenti sospetti:

Pape satàn, Pape satàn, aleppe Giuseppe

Ora siamo al colmo…da non credere ai propri occhi.
In due versi contigui zompa fuori Maometto e pure un Alì!
Che poi è Alì Ebn Abi Talid cugino e genero del Profeta.
Nonché uno dei suoi primi seguaci!!
Roba da cioncare la carriera ad Alighieri Dante e a tutto il Dolce Stil Novo.
Per sua fortuna, ci sto qua io che vedo e provvedo.
Per farvi notare l'immane pericolo, stavolta cito quattro versi:

dicendo: "Or vedi come mi dilacco!
vedi come storpiato è Maometto! (1 - 28 - 31)
dinanzi a me sen va piangendo Alì (1 - 28 - 32)
fesso nel volto dal mento al ciuffetto.

Allarme rosso!!
Qui ci vuole un intervento radicale, altro che storie.
Perché non buttarla sul genere hard? Alla Almudena Grandes.
Mo' va pure di moda:

dicendo: "Or vedi come mi dilacco!
vedi come storpiato è il mio Maoemetto culetto
dietro di me sen va piangendo Alì a letto
fesso nel volto dal mento al ciuffetto

Vero che è tutta un'altra cosa?
La smetto qui, ma sapeste quante ne ho trovate! E aggiustate…
'Azzo! s'è fatto tardi…domattina ho una sveglia terribile, devo alzarmi per mezzogiorno. Vado via. Ci vediamo domani sera. 'Notte!

 

Tutti i testi di questa sezione sono registrati in SIAE alle sezioni Olaf o Dor.
Per riprodurli, due congiunte condizioni: citare l'autore e la sigla del sito.

 

Le altre serate

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Spacenews
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail
Nybramedia