Scarica l'e-book gratuitamante

Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
 


Scarica gratuitamente Adobe Acrobat Reader

 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi La lezione della videoarte  
     
Newsletter
Newsletter "Da Meno male che Silvio c’è a Meno Silvio che male c’è"  
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Danterandom
di Mauro Pedretti
 
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Fabio Cifariello Ciardi  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Un bar notturno dove gli avventori si conoscono tutti fra loro. Più per nome che per cognome.
Da un vecchissimo juke-box in fondo alla sala,
provengono le note della canzone che vi aggrada.
In Primo Piano, Adolgiso parla con i suoi amici di sempre, sfaccendati o peggio.

 

Mail Art per Fausto Bertinotti

Scommettiamo un Campari che sono riuscito a sistemare meglio certe opere di celebri autori?...

Roba di tempo fa, 1982. Fu un’idea che Gigi Malerba selezionò per pubblicarla su “Il cavallo di Troia” di Paolo Mauri. Poi la rivista, forse perché già minata da miei testi, chiuse e perciò il pezzo non fu pubblicato.

Di che si trattava? Ci sono opere il cui titolo sta stretto ad alcuni autori e meglio ad altri… come?.... noooh!.... non se ne parla proprio!... avete visto che ora è?... è tardi!.... come dite?... mi offrite una birra alta?... ah, se è così… però, sia chiaro, solo pochi esempi, poi si fila a nanna, intesi?

 

- Forse che sì forse che no da D’Annunzio a Pirandello. Gli sta meglio. Piena com’è la sua opera di scetticismo e senso della contraddizione.

Il poeta soldato, componendo un buon dittico con l’altro suo titolo Il piacere, potrebbe prendere a scambio dallo scrittore siciliano Il piacere dell’onestà; ci guadagnerebbe pure in credito morale ché su quel versante sta messo maluccio.

 

- Uomini e topi da Steinbeck a Vittorini che così insieme al già suo Uomini e no disporrebbe di una buona accoppiata antropocentrica. Potrebbe cedere Viaggio in Sardegna e Il Sempione strizza l’occhio al Frejus poiché ne trarrebbe buon profitto l’americano unendo tali titoli a Pian della Tortilla e La valle dell’Eden formando un quartetto di guide turistiche proprio niente male.

 

- Jean Paulhan, saggista pensoso che ha analizzato romanzo, poesia, pittura, ditemi voi che se ne fa d’essere il nascosto autore di Histoire d’O? Meglio passare questo libro, falsamente attribuito all’inesistente Pauline Réage, a Heinrich von Kleist che lo mette insieme a La marchesa di O diventando così lo scrittore più versato nel trattare robe che hanno a che fare con la più antica lettera dell’alfabeto: la O.

Kleist che in vita sua ha stampato un saggio solo, Sul teatro delle marionette, farebbe meglio a cederlo a Paulhan il quale potrebbe annoverare pure il teatro che clamorosamente manca fra le materie su cui ha scritto studi.

 

- Buoni affari anche fra Edgar Allan Poe e Edgar Wallace, già legati da un destino onomastico.

Il primo dà al secondo Gli assassini della Rue Morgue dove il detective Auguste Dupin scopre che l’omicida è un orang-outang. Wallace mette il racconto di Poe insieme con il cinesoggetto di King Kong da lui ideato poco prima di morire e diventa scrittore da primati. Mentre Poe riceve da Wallace Il cerchio rosso e ci fa un bel doppio vermiglio come guanciotte contadine con La Maschera della Morte Rossa.

 

- Esiste anche la possibilità di più complessi scambi. A tre.

Ad esempio: Apuleio, Ovidio, Kafka. In che modo? Presto fatto.

I primi due hanno una Metamorfosi a testa. Meglio concentrare su di uno solo il tema. O no?

Suggerisco che Apuleio e Ovidio cedano le loro Metamorfosi al praghese che con una trilogia offrirebbe al lettore una più articolata visione di quell’avventura fantastica, dando in cambio ad Apuleio Il processo e ad Ovidio Il medico di campagna.

Apuleio, come ricorderete, fu accusato dai suoceri d’aver stregato la moglie Pudentilla e scrisse l’autodifesa l’Apologia (o Pro se de magia liber) e gli andrebbe a fagiolo Il processo contro quei parenti fetenti, cioè la descrizione di un procedimento giudiziario ingiusto quant’altri mai.

Ovidio, invece, s’avvantaggerebbe dall’avere in repertorio Il medico di campagna che andrebbe a far compagnia agli altri suoi terapeutici titoli Rimedi d’amore e Dei medicamenti del volto.

 

Basta. Adesso potete provarci anche voi e andare avanti da soli... Che ora è?... 'azzo! s'è fatto tardi, domattina ho una sveglia terribile, devo alzarmi per mezzogiorno. Via via! Ci vediamo domani sera. 'Notte!

 

 

Tutti i testi di questa sezione sono registrati in SIAE alle sezioni Olaf o Dor.
Per riprodurli, due congiunte condizioni: citare l'autore e la sigla del sito.

 

Le altre serate

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Spacenews
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail
Nybramedia