Scarica l'e-book gratuitamante

Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
 


Scarica gratuitamente Adobe Acrobat Reader

 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Scienziati pazzi  
     
Newsletter
Newsletter "Da Meno male che Silvio c’è a Meno Silvio che male c’è"  
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Danterandom
di Mauro Pedretti
 
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Fabio Cifariello Ciardi  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Un bar notturno dove gli avventori si conoscono tutti fra loro. Più per nome che per cognome.
Da un vecchissimo juke-box in fondo alla sala,
provengono le note della canzone che vi aggrada.
In Primo Piano, Adolgiso parla con i suoi amici di sempre, sfaccendati o peggio.

 

epitaffi take away

Scommettiamo un Campari che ho scritto una grande quantità d’epitaffi su commissione?... non ci credete? Ho le prove. 
Avvenne nel 1981 allorché in un contenitore radiofonico della Rai, “Il giardino delle delizie” – ogni puntata dedicata a un tema -  ideato da Pinotto Fava, fui,  e ne sono ancora grato a Pinotto, invitato a costruire in quella serie di trasmissioni un numero dedicato alla Morte.
Visto ch’eravamo alla radio e di morte si parlava, intitolai la puntata:  “Il tempo a nostra disposizione è terminato”.
Tra i tanti pezzi trasmessi di vari autori, tutti birichini, figurava anche una mia composizione letteraria in cui s’immaginava un tipo che svolgeva il mestiere di scrittore d’epitaffi.  Lo sapete no? C’è gente che nella fretta di morire non ha tempo per scrivere la propria lapide, o per prudenza anticipa i tempi e ne commissiona una per sé.
Per questo, chi per mestiere scrive epitaffi  si premura d’averne sempre alquanti pronti per la vendita… leggerveli?... nooo, non se ne parla… visto che ora è?... come?... m’offrite una birra alta?... se è così… ma pochi pochi, eh, intesi?

 

Lapide per coniugi:

La prima notte volò, quest’ultima non finirà mai

 

Un attore:

Ho conosciuto molti forni, ora anche un fornetto

 

Uno sfiduciato:

Dicevano ch’ero un pessimista. Visto com’è andata a finire?

 

Ferroviere fascista:

Fui di destra. Morii per un sinistro.

L’ho sempre detto: mai fidarsi di quelli lì!

 

Un sindacalista:

La morte è crumira

 

Un ritardatario:

Ah, se avessi fatto tardi anche questa volta!

 

Un flemmatico:

Mai acceso, ora estinto

 

Un suicida:

Chi parla di reincarnazione è un sadico

 

Un neonato:

Ho scelto di non incontrarvi


Una dantista:

Dovunque andrò, sono preparata


Una speleologa:

Morire è grottesco

 

Un calciatore:

Ragazzi, che autogol!

 

Un latinista:

More solito

 

Una sguattera:

Dal lavello a l’avello: una vita a sciacquare io!

 

Un pusher:

Polvere sei stato e polvere ritornerai.

Proprio vero.

 

Un ateo:

Dio mi ha fatto a sua immagine? Se mi vedesse ora!

 

 

Basta così.

…grazie… grazie… troppo buoni!
Ma che ora s’è fatta?... ‘azzo!… domattina ho una sveglia terribile, devo alzarmi per mezzogiorno.
‘Notte… buonanotte a tutti.

 

Tutti i testi di questa sezione sono registrati in SIAE alle sezioni Olaf o Dor.
Per riprodurli, due congiunte condizioni: citare l'autore e la sigla del sito.

 

Le altre serate

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Spacenews
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail
Nybramedia