Scarica l'e-book gratuitamante

Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
Scarica l'e-book gratuitamante
 


Scarica gratuitamente Adobe Acrobat Reader

 
     
Cosmotaxi
Cosmotaxi Scienziati pazzi  
     
Newsletter
Newsletter "Da Meno male che Silvio c a Meno Silvio che male c"  
  [archivio spacenews]  
     
Alien Bar
Alien bar Danterandom
di Mauro Pedretti
 
  [le altre serate]  
     
Nadir
Come al bar Fabio Cifariello Ciardi  
  [archivio intervenuti]  
     
Ricerca
Come al bar Cerca i contenuti nel sito  
 

» ricerca globale adolgiso.it


 
 

» ricerca nella sezione cosmotaxi

 

 
  powered by google  
 
 
 

Un bar notturno dove gli avventori si conoscono tutti fra loro. Più per nome che per cognome.
Da un vecchissimo juke-box in fondo alla sala,
provengono le note della canzone che vi aggrada.
In Primo Piano, Adolgiso parla con i suoi amici di sempre, sfaccendati o peggio.

 

Un video fluxus ritrovato

 

Scommettiamo un Campari che sono venuto in possesso di un video, finora sconosciuto, del movimento Fluxus?
Fluxus, lo sapete, nato nel 1961, rivendica l'intrinseca artisticità dei gesti più comuni ed elementari e promuove lo sconfinamento dell'atto creativo nel flusso della vita quotidiana, in nome di un'arte totale che predilige come àmbiti elettivi d'espressione soprattutto la musica, la danza, la poesia, il teatro e la performance.
Come l’ho ottenuto?... no… questo non posso rivelarlo.
Che si tratti di roba del famoso gruppo Fluxus, ho pochi dubbi. Né mi sorprenderei se fosse stato girato dallo stesso Nam June Paik… chee?... il calciatore coreano che ci eliminò ai mondiali del ’66?... ma non vi vergognate d’esistere?... solo calcio e discoteca eh?... e poi quello lì si chiamava  Pak Doo Ik!...
No, mi riferivo a Nam June Paik il fondatore della videoart!!
Ma potrebbe trattarsi anche di qualche altro, per esempio… Maciunas.  Insomma, sempre di quel famoso gruppo.
Quello che si vede è un incrocio fra Trisha Brown e Carolyn Carson, non senza trascurare Pina Bausch e il Tanz Theater nota diramazione nell'àmbito della danza moderna dell'espressionismo tedesco degli anni '30 la cui poetica risale alle teorie di Rudolf Laban e alle danze della sua allieva Mary Wigman.
Interessante la location scelta che fa riflettere sul rapporto fra Architettura e Corpo e le possibili suggestioni che ne derivano. Nel video, infatti, s’intuiscono distese solari, sabbiosa natura di spiagge, né sfugge il colto richiamo all’eterno contrasto Natura / Cultura che ha affascinato le menti di tanti pensatori.
Quanto alla protagonista, si propone come alterità del Noto, vereconda, trasmette i tormenti di un sesso femminile vissuto nella rinuncia in un soffuso pudore da fanciulla proustiana.
Come dite? Volete vedere il video? Non se ne parla neppure, visto che ora è?... m’offrite una birra alta?... vabbè se è così non posso rifiutare… in fondo, il video dura solo 1’35”.
Fatemi sistemare il videoregistratore… ecco.. l’audio c’è.. non mi resta che fare

 

CLIC!

 

Volete rivederlo?... no, niente da fare… ma che ora s’è fatta?... ‘azzo!… domattina ho una sveglia terribile, devo alzarmi per mezzogiorno.
‘Notte… buonanotte a tutti.

 

Tutti i testi di questa sezione sono registrati in SIAE alle sezioni Olaf o Dor.
Per riprodurli, due congiunte condizioni: citare l'autore e la sigla del sito.

 

Le altre serate

 

Ritorna SopraAutoscatto | Volumetria | Alien Bar | Enterprise | Nadir | Spacenews
Autoscatto
Volumetria
Alien Bar
Enterprise
Nadir
Cosmotaxi
Newsletter
E-mail
Nybramedia